fbpx
info@baldaccimeccanica.it

Barenatura e alesatura dei componenti meccanici, quali sono le differenze

barenatura e alesatura

Barenatura e alesatura dei componenti meccanici, quali sono le differenze

by Terenzi Concept |16 Gennaio 2020 | Blog

La lavorazione dei fori è un procedimento complesso che può compromettere la qualità del componente meccanico.

Normalmente, il procedimento a cui si fa ricorso per generare fori super rifiniti, con una qualità superficiale tale da generare pochissimo attrito, è l’alesatura. Si tratta do una lavorazione meccanica di finitura leggera, che impiega trapani e utensili per correggere l’assialità ed il diametro dei fori fino ad ottenere il risultato richiesto dal cliente.

L’alesatura con macchinari a controllo numerico è il procedimento che garantisce il miglior risultato finale. L’unico inconveniente di questa lavorazione è il costo elevato.

Per abbattere i costi di produzione, molti fornitori propongono una rifinitura leggera dei fori tramite barenatura. Questo procedimento prevede la rimozione del materiale in eccesso dal foro fino ad ottenere il grado di rugosità e di tolleranza ricercato.

La barenatura, per essere realmente efficace (e vantaggiosa economicamente) ha bisogno che vengano rispettate diverse condizioni.

Le condizioni che determinano quando è possibile ricorrere alla barenatura

Per determinare quale procedimento è il più indicato per la rifinitura dei fori, bisogna controllare quali caratteristiche dovrà avere il pezzo finito.

L’alesatura è preferibile nel caso in cui il foro finito debba presentare le seguenti caratteristiche:

  • Una finitura superficiale non superiore a Ra 0,2 µm;
  • Una Tolleranza (sul componente finito) a partire da IT8 a scendere.

La barenatura, inoltre, non è applicabile (o non è conveniente) nella produzione di:

  • Lotti numerosi;
  • Componenti meccanici particolarmente grandi:
  • Particolari i cui fori presentano delle geometrie complesse.

Nel caso in cui non si presenti nessuna di queste caratteristiche, sarà possibile ricorrere alla barenatura. Altrimenti l’alesatura del foro è sempre la procedura più indicata.

Alesatura espansibile per il recupero del diametro

L’alesatura dei componenti meccanici comporta un ulteriore vantaggio rispetto alla barenatura. Nel caso più specifico dell’alesatura ad espansione, sarà possibile recuperare il diametro andato perso con la lavorazione grazie alla rifinitura degli imbocchi di taglio.

La qualità che si ottiene con l’alesatura ad espansione (o qualunque altra tipologia di alesatura), vogliamo ricordare, è superiore rispetto alla barenatura, così come la velocità di lavorazione. Nel caso in cui dobbiate produrre lotti medi o grandi di componenti meccanici, impiegare il processo più rapido comporterà sempre un notevole risparmio.

https://baldaccimeccanica.it/contatti/

Condividi