info@baldaccimeccanica.it

Carbonitrurazione trattamento termochimico sull’acciaio

CARBONITRURAZIONE

Carbonitrurazione trattamento termochimico sull’acciaio

by Editori terenziconcept |1 agosto 2018 | Blog

La carbonitrurazione è un processo termochimico volto ad aumentare la resistenza all’usura e la durezza dell’acciaio. Il materiale viene investito di miscele gassose o liquide come carbonio e azoto e lavorato a temperature comprese tra 721° e 910°, solitamente 775°. Baldacci meccanica, tra i tanti servizi a disposizione, offre trattamenti termici di carbonitrurazione.

Perchè scegliere la carbonitrurazione

La carbonitrurazione è un trattamento termico complesso, che richiede determinate misure precauzionali e attenzione nella fase di realizzazione. Questo processo è simile a carbocementazione, perchè entrambi aumentano la resistenza dei materiali, ma con sostanziali differenze. Le temperature richieste per la carbonitrurazione sono più basse e i tempi impiegati per lo svolgimento sono più brevi, pertanto le componenti sono meno soggette a deformarsi durante la lavorazione. I materiali carbonitrurati infatti, mantengono durezza fino a 360°C e rendendo talvolta questa pratica preferibile alla carbocementazione.

Le fasi della carbonitrurazione

Per attuare questo trattamento, occorre una fase preliminare di distensione, cioè bisogna abbassare i livelli di carbonio contenuti nel pezzo da trasformare. Una volta avvenuto ciò, è possibile procedere al rilascio di carbonio e azoto sulla superficie del componente. La funzione dell’azoto è quella di ridurre il rischio di deformazione, stabilizzando le temperature dell’austenite. La tempra, ovvero il brusco trattamento di raffreddamento che si attua una volta raggiunta la temperatura di austenizzazione, può essere possibile impiegando anche altri materiali come acqua o olio.

La profondità di tempra indica la grandezza in millimetri dello strato superficiale super resistente scaturito dal processo di carbonitrurazione,  aspetto che varia in base a diversi fattori come la grandezza del nostro oggetto metallico, la velocità di tempra e altri aspetti.

Quando ricorrere al trattamento

Innanzitutto la carbonitrurazione può essere applicata a vari tipi di acciai e preferibilmente per componenti di piccolo spessore.  Questo tipo di lavorazione è consigliata per superfici metalliche da contatto, cioè per pezzi che svolgono un moto relativo e devono incrementare la resistenza nel tempo. Solitamente, la profondità di tempra più adeguata per un elemento in acciaio è 0,7mm, ma come già accennato lo strato può variare in base alle necessità.

Baldacci meccanica si occupa di questa delicata lavorazione termica di carbonitrurazione. Per saperne di più o per chiedere informazioni su questo o altri servizi della nostra azienda che soddisfino le tue esigenze, non esitare a contattare il nostro staff di esperti.

https://baldaccimeccanica.it/contatti/

 

Condividi