fbpx
info@baldaccimeccanica.it

La modellazione dei componenti meccanici tramite tornitura

La modellazione dei componenti meccanici tramite tornitura

La modellazione dei componenti meccanici tramite tornitura

by Terenzi Concept |6 Agosto 2020 | Blog

La modellazione dei componenti meccanici tramite rimozione del materiale in eccesso è un settore in continua evoluzione.

I moderni banchi di lavoro a 4 o 5 assi permettono lavorazioni complesse in tempi sempre più rapidi, con un margine di errore inferiore al centesimo di millimetro.

La tornitura e la fresatura, che solo pochi anni fa erano lavorazioni puramente artigianali, con l’introduzione dei sistemi CNC (a controllo numerico) sono diventati dei processi di modellazione meccanica completamente automatizzati, con cui è possibile realizzare particolari meccanici dalle geometrie complesse.

La modellazione dei componenti meccanici tramite tornitura CNC

La tornitura CNC è una tecnica di modellazione meccanica applicabile ad ogni materiale, dagli acciai ferrosi fino ai derivati della plastica.

La tornitura opera per asportazione del truciolo. Una volta caricato il modello 3d nel programma di controllo numerico, gli utensili inizieranno a rimuovere il sovrametallo fino ad ottenere la geometria richiesta nel progetto.

I parametri che regolano il processo di tornitura

Affinché il processo di tornitura proceda come pianificato, i tecnici incaricati della lavorazione dovranno impostare i seguenti parametri:

Velocità del mandrino – Indica il numero di giri al minuto completati dal mandrino su cui è applicato il semilavorato. La velocità del mandrino viene calcolata in base al diametro del particolare e al grado di precisione richiesto.

Velocità di taglio – Indica la velocità espressa in metri al minuto con la quale l’utensile “affronta” il materiale da esportare. Anche questo parametro cambia in base al grado di precisione richiesto ed al diametro del particolare soggetto a lavorazione.

Avanzamento – è la distanza compiuta dall’utensile durante un solo giro del mandrino.

Profondità di taglio – Questo parametro si divide in: profondità di taglio assiale (la profondità raggiunta dall’utensile lungo l’asse del pezzo, durante il processo di asportazione del truciolo) e profondità di taglio radiale (la profondità raggiunta dall’utensile lungo il raggio del pezzo durante il processo di asportazione del truciolo).

La rivoluzione degli strumenti a controllo numerico

Come accennato: la modellazione dei componenti meccanici tramite strumenti CNC è interamente controllata da un software ISO. L’operatore non dovrà fare altro che inserire i dati relativi al componente e intervenire in caso di guasti.

Una volta ottenuto un primo particolare meccanico, questo verrà analizzato e testato per rilevare eventuali criticità. La produzione vera e propria inizierà solo dopo aver ottenuto il “Permesso a Procedere” da parte del committente.

 

Condividi