info@baldaccimeccanica.it

Asportazione del truciolo per la creazione di componenti meccanici

rimozione e asportazione del truciolo

Asportazione del truciolo per la creazione di componenti meccanici

by Terenzi Concept |12 febbraio 2020 | Blog

I processi per la creazione dei particolari meccanici richiedono la rimozione del materiale in eccesso attraverso l’impiego di utensili di lavoro e la rotazione del componente.

Il materiale in eccesso viene asportato sotto forma di residuo definito “truciolo”, che avrà caratteristiche differenti in base al tipo di lavorazione in atto.

Le macchine che lavorano il materiale tramite l’asportazione del truciolo possono essere suddivise in due categorie ben distinte. Abbiamo le macchine che procedono tramite movimento rettilineo, tra cui rettificatrici, piallatrici e strozzatrici; e le macchine che operano tramite movimento circolatorio, come torni, alesatrici e fresatrici.

Gli utensili impiegati per l’asportazione del truciolo

Qualunque processo di lavorazione meccanica che richiede l’asportazione del truciolo, impiega utensili ad alta resistenza quali:

  • punta di trapano
  • fresa
  • mola
  • lima
  • piallatrice

A seconda del materiale che si intende lavorare, cambiano le sollecitazioni e la resistenza a cui è soggetto l’utensile. Motivo per il quale, il modello degli strumenti impiegati per la lavorazione dev’essere scelto con la massima attenzione, tenendo in considerazione la durezza del materiale e le caratteristiche superficiali del componente meccanico finito.

fresatura dell'alluminio di alta precisione

L’asportazione del truciolo risulta più o meno difficoltosa a seconda della duttilità del materiale

I movimenti delle macchine utensili

Il processo di asportazione del truciolo rappresenta una vera e propria criticità nell’ambito della creazione del componente meccanico. Durante la lavorazione, il componente viene mosso per facilitare la rimozione del residuo secondo metodologie ben precise. Vediamole subito.

Moto di taglio

Si tratta di un movimento che può essere rettilineo o rotatorio. Il moto di taglio viene impiegato per una sola rimozione del truciolo e assicura una lavorazione precisa anche su componenti particolarmente duri.

Moto di avanzamento

Si ricorre al moto di avanzamento per rimuovere ripetutamente il truciolo che si forma durante la lavorazione. A seconda della durezza e della complessità della lavorazione, il moto di avanzamento può essere continuo o ad intermittenza.

Moto di lavoro

Combina il moto di taglio e quello di avanzamento. Si ricorre al moto di lavoro per rimuovere il truciolo durante la creazione di componenti complessi.

Il processo di asportazione del truciolo è una materia complessa che comprende, tra gli altri fattori: la velocità di lavorazione (come già accennato), la durezza del materiale, la complessità del componente meccanico che si intende produrre, la rugosità superficiale del suddetto componente, il tipo di lubrificante utilizzato durante la lavorazione ecc…

Per una produzione meccanica della massima qualità, affidatevi ad un’azienda con anni di si esperienza ed il know how necessario per svolgere qualunque tipologia di lavorazione.

 

https://baldaccimeccanica.it/contatti/

Condividi