info@baldaccimeccanica.it

Trattamenti termici per componenti meccanici, le lavorazioni di Baldacci Meccanica

Trattamenti termici per componenti meccanici, le lavorazioni di Baldacci Meccanica

by Terenzi Concept |19 febbraio 2019 | Blog

Presso i nostri stabilimenti non ci limitiamo solamente a produrre il componente meccanico richiesto; i nostri esperti svolgono una lunga serie di trattamenti termici atti a migliorarne la durezza e la resistenza alla trazione.

I trattamenti termici di Baldacci Meccanica possono essere svolti sui componenti prodotti o su pezzi forniti dal committente. Il nostro staff ne esaminerà le caratteristiche del pezzo con attenzione e procederà ai trattamenti richiesti, assicurando sempre il miglior risultato anche su grandi forniture.

Tra i trattamenti che proponiamo, citiamo: la Tempra, la Bonifica e la Carbonitrurazione.

Vediamoli uno ad uno.

La tempra, il più antico tra i trattamenti termici

Spiegata con termini “da profani”, la tempra consiste in un brusco raffreddamento dopo aver portato il materiale lavorato ad una temperatura di espansione. Questo riduce il numero di cluster (difetti puntiformi) sulla superficie e all’interno del pezzo in questione, che risulterà ben più resistente.

Nella meccanica di precisione, la tempra è un processo a cui vengono sottoposti i pezzi realizzati in ghisa e nelle leghe metalliche leggere. Per le leghe di rame, al contrario, questo procedimento è altamente sconsigliato in quanto porta ad una riduzione delle caratteristiche tecniche.

La tempra vanta origini che possono essere ricondotte fin all’età del ferro e ad oggi è ancora il trattamento termico più diffuso.

La tempra è un trattamento termico i cui principi sono rimasti praticamente invariati fin dalla sua scoperta.

Il processo di bonifica

La tempra ha una controindicazione che non può essere trascurata, riduce la resilienza del componente meccanico e ne semplifica la rottura a seguito di urti. Si tratta di un difetto decisamente serio, ma che può essere corretto sottoponendo il pezzo ad un processo di bonifica che deve avere inizio questo è ancora “caldo”.

Immergendo il componente nell’acqua, si va a creare uno strato di vapore caldo che rallenta il raffreddamento, riducendo la fragilità dell’acciaio in proporzione alla sua resistenza.

Possiamo quindi considerare la bonifica come un trattamento termico alternativo alla “tempra vera e propria”, preferibile quando è richiesta una maggior resilienza in favore della durezza del componente.

La Carbonitrurazione

Carbonitrurazione è il nome del processo metallurgico che consiste nel portare il componente in questione ad una temperatura estremamente alta, per poi ricoprirlo con una miscela gassosa che lo porterà lentamente a temperatura ambiente.

Questo trattamento termico non deforma il pezzo, rendendolo indicato anche verso i particolari meccanici più piccoli, inoltre non ne aumenta la resilienza ed è altamente consigliato per la parti sottoposte a forte stress meccanico.

https://baldaccimeccanica.it/contatti/

 

Condividi